Sei Bresciano e ti danno fastidio le imposizioni ? Tranquillo . E’ il tuo d.n.a.

Il Brescia è il nostro Amor...

Oggi dovrebbe essere un giorno speciale per Brescia .

Il 23 Marzo dovrebbe essere La Festa per questa città , dovrebbe : ma non è così .

Festeggiamo di tutto , Natale , Pasqua , Immacolata , Santi Patroni , 1° Maggio , I Morcc , 25 Aprile , 2 Giugno , Carnevale etc. etc.

E’ bello fare i “ponti” , le tavolate e le feste in genere , per carità….

Ma nessuna di queste feste mi riempie il cuore , sono feste fini a sè stesse. Potrei sostituire il 2 Giugno con la festa per la scoperta del bosone di higgs e non cambierebbe assolutamente niente .

In realtà ci sarebbe una festa che sarei contento di celebrare , la festa per ricordare il momento più alto della storia della nostra città , quello che ci identifica come la comunità più coraggiosa dello stivale ed oltre ma…. questa ricorrenza passa misteriosamente sotto silenzio , questa festa , semplicemente , non esiste ,

Chi non è di Brescia non sà nemmeno cosa siano le Dieci Giornate . Non si immagina che storia di enorme coraggio , furore e anche ( oggettivamente ) romantica follia si sia svolta in questa città due secoli fà .

Bene : recuperate che fà sempre bene : http://www.brescialeonessa.it/xgiorni/

Persino i Bresciani a scuola hanno studiato nel dettaglio la storia di Roma e dei Savoia ma poco o niente sanno dei padri dei loro padri , quelli che armati di coraggio e senso di libertà hanno sputato in faccia alla superpotenza austriaca consci che la reazione del gigante sarebbe stata spietata .

E così fù .

Tito Speri , Pietro Boifava e tutti gli altri eroi che per dieci giorni si ripresero la città da quei precursori dei nazisti che erano gli austriaci a quell’epoca speravano di dare il buon esempio alle altre città del nord italia .

La storia ci racconta che le altre città non ebbero lo stesso coraggio . Così Brescia rimase da sola a fronteggiare l’impero Austiaco e gli insorti finirono tutti trucidati , chi subito , chi dopo qualche anno .

Il Carducci cinquant’anni dopo , studiando gli eventi di quei giorni al tempo stesso tragici e gloriosi coniò la definizione “Leonessa d’italia” .

Ecco : su questo punto io , personalmente , non sono d’accordo .

Leonessa sì , ma non d’italia . Leonessa e basta .

Se guardiamo la storia di questa città un po’ più da lontano non possiamo non vedere come Brescia non si è ribellata solo agli austriaci ma praticamente a tutte le grandi nazioni che dall’epoca dei comuni fino al Maresciallo Von Haynau (la “Iena di Brescia”) hanno messo sotto scacco questa piccola città .

Ad ogni dominazione corrispondeva una ribellione , la nostra storia ne è piena  , ma non la conosciamo .

Passi davanti al “Mostasù de le Cosère” in corso Mameli e pensi ” Brot Diaol se lè brot”

MostasuNon ti immagini che quel “Faccione” è lì per ricordare ai Bresciani che la prossima volta che si ribellano all’imperatore di Germania verranno tutti privati del naso ( adesso i tedeschi si limitano allo spread , fortunatamente ).

Oppure vai a scuola  , fai il geometra , quindi “ta fet el Tartaglia” l’istituto per i Geometri di Brescia .

Tartaglia-brescia-1000x340

Non ci pensi che Niccolò Tartaglia deve il suo nome da balbuziente ad un colpo di spada che un soldato francese gli ha piantato in testa nel 1512 ( guarda caso , durante una rivolta ) quando aveva solo 13 anni .

Quindi Brescia era Leonessa ben prima che i Savoia decidessero che fosse Italiana e forse lo sarà anche dopo con buona pace del pur bravo Carducci .

Ecco perchè la vera festa di questa città che ha nel suo d.n.a. l’indipendenza e la ribellione all’oppressore dovrebbe essere il 23 Marzo , la prima delle 10 giornate .

Perchè il nostro orgoglio è l’appartenere a questa dinastia di uomini coraggiosi e un po’ pazzi , che meritano di essere degnamente celebrati , simbolicamente , in una giornata che ricordi tutti i nostri avi che si batterono quasi sempre ad armi impari contro Re e Imperatori di tutta Europa .

Ma dobbiamo volerlo noi Bresciani , perchè il resto d’italia si accorge della nostra importanza solo al momento di contare i voti e i soldi che dobbiamo tributare .

Le Dieci Giornate iniziarono quando gli austriaci imposero l’ennesimo aumento delle tasse .

Fino a che punto deve arrivare la spremuta fiscale del Bresciano prima che ci si ritrovi tutti , per l’ennesima volta , in Piazza Loggia ?

Annunci

8 pensieri su “Sei Bresciano e ti danno fastidio le imposizioni ? Tranquillo . E’ il tuo d.n.a.

  1. Noi ci proviamo da almeno un decennio…
    “A.D. 1238 Federico II e l’Assedio di Brescia”
    Una rievocazione che riporta la vittoria dei bresciani sul tentativo di invasione federiciana.
    Anni di studi nei dettagli della rappresentazione archeoricostruttiva; un libro scritto per onorare tutti gli aspetti storici della Brescia del XIII sec.
    … Qualcuno se n’è accorto che si parla di storia vera? A volte sembra di no… Nemmeno chi dovrebbe…
    Grazie 🙂
    http://www.confraternitaleone.com/wordpress/i-nostri-ruggiti/

    Mi piace

  2. Post davvero molto interessante, mosso dalla giusta osservazione che, in aggiunta all’imperante ignoranza della storia in generale (che sia moderna, contemporanea, nazionale, Europea, Occidentale, internazionale etc.) anche la storia locale sia grandemente negletta.

    L’unico appunto che che “[…] quei precursori dei nazisti che erano gli austriaci […]” proprio non ci sta. Non c’è un singolo dato storico che possa giustificare in alcun modo un paragone simile. A meno che uno non intenda paragonare qualsiasi atto di prevaricazione, qualsiasi crimine commesso da un qualsiasi belligerante durante un qualsiasi conflitto, con “i nazisti” – e se questo si vuol fare, allora nessuna formazione combattente di qualsiasi tipo si salverebbe dal paragone.

    I crimini commessi dagli Austro-Ungarici in territorio Italiano, la repressione dei moti d’indipendenza e del sentimento indipendentistico italiano sono dati storici, così come i crimini del Regio Esercito nel Sud Italia una volta parte integrante del Regno etc. etc. Ad ogni modo però, cerchiamo di non confermare l’ipotesi della legge di Godwin, http://en.wikipedia.org/wiki/Godwin's_law.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...